Our trial and tribulations.

Matthew Bellamy: Starlight liveMancano 29 giorni al vedere questo omino bassino con i denti distribuiti in bocca come il grano gettato sui campi di Saraceno dal coltivatore Barilla con la manicure appena fatta.
Insomma, -29 al concerto dei Muse ad Assago.

Carampani, ci stiamo organizzando.
Nel senso che quando si verrà a Milano oltre a vedere taluni di voi al concerto magari ci si magna anche una pizza assieme.
La Thus sta impegnandosi a organizzare una wiki per il tutto. Leggete da lei e seguite gli sviluppi [magari li posterò anche qui, però non so, organizziamoci che è bello vederci e cose]

Il titolo, per la prima volta nella vita dei titoli di codesto sglaps, ha anche un perché.
Insomma, ci sono sempre quegli inutili premi fuffosi di MTV. Pensate, la categoria italica l’han vinta i Finley. Che giusto per far rosicare Tzn Ferro ci sta, però perdonatemi, ma rotfl.

Il Best Alternative l’han vinto i Muse.
Il video della performance di Starlight è anche su Youtube, ma siccome lo rimuovono sovente [si violano i copyright, dicheno] io vi do il link al search. Ecco, dalla fotina qui sopra dovete immaginare che comunque è stata una ganzata.
[se volete lo pescate anche tra i vari video di microcuts.net, ma io ci ho perso un’ora riguardandomeli, quindi se siete come me è pericoloso]
Ma dicevo, il titolo è coerente. Matt, come suole usare da diversi concerti [mi pare sin dai primi in Spagna] suole cambiare le parole solite del ritornello di Starlight "our hopes and expectations" con "our trial and tribulations". Lo faceva anche con Sunburn. Son vezzi.
Magari siccome anche Justin Timberlake li ha considerati come "miglior band qui stasera" e Brandon Flowers dei The Killers quando ha ricevuto il Best Rock ha detto che quel premio che prendeva apparteneva in realtà ai Muse… Ecco, il 2006 è stato un buon anno musiano, penso.

19 thoughts on “Our trial and tribulations.”

  1. io sto seriamente pensando di andarci a quel concerto… se passo la settimana prima l’esame di stato mi ci fiondo.

    specie dopo l’esibizione agli EMA

    – sbavvvvvv…..-

    barbara

  2. Mi sfugge poi la differenza tra Best Rock e Best Alternative (definizione quest’ultima che fa un po’ primi anni 90 e camicioni di flanella)….posto che entrambe le categorie sono la riserva indiana della musica un po’ più decente nel calderone Mtv…

  3. Per me è già una novità andare a un concerto “di massa” (per me va tutti a Bologna, saremmo solo veneti, friulani e forse croati. Ah, la mia terra di confine!) con un numero di persone conosciute maggiori all’unità. Mi fa strano…

  4. Malboro: cara, siamo lì

    Disorder: sì, è che ormai magari considerano rock anche cose squisitamente pop sicché l’alternative è un ricercare di rattoppare in calcio d’angolo le categorizzazioni (ma poi, è un troiaio di mtv)

    Nicole: eh, la transumanza (…)

  5. Mia sorella li ha ascoltati per la prima volta proprio la sera degli mtv awards…e mi fa,…carini questi qua!Da notare che io glieli avevo consigliati già un anno fa……non ci sono più le sorelle minori di una volta che seguivano i consigli delle maggiori!

Rispondi