Tanto sono il Giornale Fran.

Volevo comunicarmi che mi stanno emeritamente sulle palle le persone che ti chiamano sei volte per spiegarti una cosa che poteva concludersi in tre secondi, con una frase composta da soggetto, predicato verbale e nominale.
Anche perché alla terza volta io sono così irritabile che non rispondo più al telefono.
Che giornata di merda signori miei. Esigo delle scuse perché la mia dignità sta venendo meno*.

*non so, ma mi piaceva.

0 thoughts on “Tanto sono il Giornale Fran.”

  1. Scusa :-) se ti faccio notare come in un post di una riga salti all’occhio l’influenza dell’idioma crucco nel tuo linguaggio…

    Nell’italica lingua infatti al soggetto e al verbo solitamente dovrebbe seguire il “complemento oggetto”, avendo abbandonato da tempo immemore i cosiddetti “casi” [da cui il famoso, spesso perentorio, invito a pensare ai “casi” propri]

    :-)))))))))))))))

    …dimmi se sono riuscito a strapparti un sorriso… :-)

  2. Il mio commento non c’entra propriamente con il post, ma mi chiedevo se avessi voglia di spiegare a un ignorante quale sia la differenza tra uno “sglaps” e un “blog”.

    Grazie

    Ciao!

  3. Nicole: cioè, hai quagliato?

    Clizia: in realtà è un concetto molto magrittiano. Nel senso lo sglaps è un blog, ma non è un blog, ne ha la forma ma non la sostanza. Forse.

    mc: lol, ecco.

    :)

  4. C’è il Dogma della Dignità di Fran, niente meno – l’Incavolata Compunzione.

    Resta da capire per chi è stata una giornata di merda ieri, perché ier l’altro è stato il mio turno ^____^

Rispondi