Tu stai pistolando facendo il nerd e intanto ti senti 'sti bassi della pupazzazzozza.

Buzzparadise mi ha dato modo di aderire a una campagna di Creative e di testare i prodotti in modo da poterne parlare anche a voi. In poche parola, i prodotti Creative accompagneranno le vostre giornate grazie alla altissima qualità dei suoi altoparlanti facili da trasportare ed installare.

L’obiettivo del brand è quello di presentarvi le sue ultime creazioni, e quelli arrivati a me sono gli auricolari Aurvana In-Ear2 e gli altoparlanti  ZiiSound D5. Piccoli gioielli tecnologici pronti a conquistarvi con le loro numerose qualità. Ma il punto di forza è senza alcun dubbio la compatibilità degli altoparlanti con tutti i dispositivi Bluetooth! Li ho provati entrambi per circa una settimana ed ecco le mie impressioni.

Parlando degli Auricolari:
Allora, tra i tanti problemi che presento c’è quello che normalmente non riesco ad utilizzare gli auricolari "normali" perchè mi scivolano dall’orecchio . Quando acquisto gli auricolari, perciò, pongo maggiore attenzione al fatto che mi stiano sulle orecchie più che alle prestazioni audio. In questo caso sono stata esterrefatta nonappena li ho calzati:  il corpo molto piccolo in plastica dell’auricolare è avvolto da un cappuccio di gomma morbidissima che si infila e si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di orecchio. Nella scatola vengono date in dotazione 3 coppie di differenti misure di cappucci di gomma in modo da essere sicuramente perfettamente aderenti con qualsiasi orecchio.

Andando alla qualità audio, è eccezionale: sembra che la musica arrivi direttamente al cervello. Il merito è sia della tecnologia usata dalla Creative, sia dei cappucci di gomma che isolano perfettamente dall’ambiente esterno. In pratica è come avere dei tappi in silicone (non quelli in gommapiuma pressochè inutili) che non ti fanno sentire i rumori esterni e contemporanemante ti sparano la musica nelle orecchie. Sono i primi auricolari che non posso tenere a tutto volume neanche quando vado in bici perchè il suono è troppo potente.

Questi auricolari sono ideali anche per ascoltare la musica comodamente rilassati a casa propria: il suono arriva pieno, i bassi fanno pulsare le orecchie e gli alti sono senza distorsioni. E’ difficile avere la stessa resa con un impianto stereo normale, a meno di non andare su prodotti di alta gamma come la Bose e ad alto volume.
Ovviamente questi auricolari non sono neanche paragonabili alle classiche cuffie ad archetto economiche; se invece si confrontano con cuffie ad alto livello allora in termini di audio il confronto ci può stare, ma non in termini di praticità: questi auricolari sono leggerissimi e non si sentono, mentre le cuffie dopo un pò pesano e scaldano le orecchie.

Paradossalmente l’unico "problema" che questi Aurvana In-Ear Earphones hanno rivelato è che mi isolano talmente bene dai rumori esterni non sento le voci di chi mi parla, o tutti rumori che, con le cuffiette che finora ho avuto, percepivo abbastanza facilmente. Ma chiamarlo difetto è pretestuoso.

Ultima cosa: nella confezione, oltre alle 3 coppie di gommini di cui ho accennato, è presente una comoda scatoletta in cui riporre gli auricolari. Non è presente il controllo del volume e se corri ti rimbalzano troppo sul petto creano l’odioso: "effetto microfono".

Per quanto riguarda lo
ZiiSound D5 :

La dotazione, oltre alla base, ad un Dongle Bluetooth da collegare all’iPod / iPhone e ad una piccola staffa dotata di 7 gommini (uno per ogni modello di iPod / iPhone, fino al 3GS). Il setup è immediato: connettete il dongle all’iPod, collegate l’alimentazione e accendete la base. La base (che mi è arrivata sporca di bianco: spero sia borotalco eh) è un bell’oggetto di design che si piazza bene in qualsiasi angolo di casa, presenta due cromature ai lati e una al centro: in quella centrale ci sono i comandi cromature e comandi del volume luminosi che si attivano col touch. Un po’ scomodo il pulsante di accensione, situato sul retro dell’apparecchio in una posizione non facile da raggiungere, così come il jack da 3.5mm per collegare lettori mp3 o pc.
La connessione bluetooth del ZiiSound permette di tenere il vostro iPod lontano dalla base ma se volete potete inserire il dongle nella base permettendo così di ricaricare il vostro lettore musicale mentre ascoltate musica o a lettore spento. Io ho anche usato il bt per comunicare da netbook a casse e va da dio. L’unica cosa che vi costringe a fare è pigiare il tastino di connessione "connect" al bt per poco tempo, avanti, per il setup iniziale. Sul retro trovano spazio un ingresso Aux-in (cavo mini jack-mini jack incluso nella confezione) per collegare il sistema a una sorgente audio direttamente via cavo, oltre al pulsante di accensione, e alla presa per la corrente. Oltre ai due altoparlanti frontali cilindrici, c’è un terzo diffusore sul retro: singolare che non si trovino dati riguardo la potenza di uscita, né sulla confezione, né sulla documentazione. Si tratta di un sistema con potenza intorno ai 15 Watt, sufficienti in casa, ma solo in casa. Sconsigliamo assolutamente l’utilizzo di ZiiSound all’aperto. I pregi e i difetti sono presto riassunti, a fronte di ingombri minimi ed eleganza i puristi potrebbero storcere il naso per la mancanza di un display e di un’equalizzatore… Ma mettete la comodità di non avere i cavi?

Il suono? Beh, leggermente inferiore solo a un impianto Bose ma di gran lunga più costoso. Non ho provato i soliti mp3 ma ho preso dei file audio flac, che per noi puristi suona come un vinile, e sinceramente la differenza rispetto alle casse normali si nota tantissimo.

Se avete qualche soldino da spendere è un acquisto figo.


0 thoughts on “Tu stai pistolando facendo il nerd e intanto ti senti 'sti bassi della pupazzazzozza.”

  1. All' utente anonimo :
    Prima di fare degli appunti peraltro superflui, ricordarsi di mettere il proprio
    nome dopo il commento, se non si è loggati, che ne dici?
    Graziella

Rispondi