Sense of failure.

Ultimamente il 70% delle cose che faccio, che scrivo, che produco non mi piacciono. Poi le paragono a quelle che fanno altri, che sono più basicamente semplici e più efficaci -credo- e mi incazzo il triplo. Poi mi abbatto. Poi vedo se posso imparare. Poi mi rendo conto di essere fatta complicata e che quindi sia ci ho un mio percorso tortuoso accazzo e sia debbo rendermi conto che non è che posso fare robe diversamente.

Checcazzo, accontentiamoci.

(no?)


0 thoughts on “Sense of failure.”

  1. Mmh mi sembra di sentire meXD
    Ti dico quello che dicono a me ogni volta che affermo qualcosa del genere: già solo il fatto che tu non sia così umile da capire quanto ci sia da imparare, ti fa grandissimo onore :-D
    Kira

  2. Consolati. Io leggo le tue riflessioni, le tue battute, il tuo sarcasmo ed ironia e mi sento stupida.
    Vedi chi sta peggio.
    Un abbraccio con tanta stima indiscussa!
    MEM

  3. Ehm…volevo scrivere, ovviamente: *già solo il fatto che tu SIA così umile ecc ecc…ma sono rincretinita più del solito, ultimamente.
    Spero tu abbia capito il senso del commento, Fran *__*
    Kira

  4. X Kira: pure a me ogni tanto il pensiero va più veloce delle frasi da scrivere cosicchè capita che mi scappi qualche "svarione" grammaticale o sintattico, per cui non preoccuparti più di tanto
     Quanto al tuo, se possiamo chiamarlo così, "operato telematico", Fran, per me è molto meglio di tante fanpage, webzine e portali che si vedono in rete, perchè non è un'accozzaglia di stronzate perlopiù riprese da giornalacci tipo "Novella 2000"…;)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.