Sì, certo, una cosa improvvisa mai preventivata.

Io ricordo sempre la fine di Agosto che faceva questi temporali così, un po' tipo che aspettavi che Noé passasse da un momento all'altro, in cui vedevi risalire su tuo padre dagli scantinati coi pantaloni bagnati fino a metà coscia perché mezz'ora prima aveva diluviato l'ira diddio e le fogne non ce la facevano a ricevere acqua: la strada in discesa del 15% sembrava un torrente incazzoso e se volevi spostarti di edificio e andare sotto la pioggia beh, non ti conveniva.

[e vi giuro: dalle fogne uscivano i topi affogati]

Ora dicono che a Roma si sorprendono che un nubifragio abbia causato addirittura un morto. Dai, succede sempre coi temporali. Anche quella volta che a Marina Velka, nel litorale laziale, le case vennero inghiottite. Ora non diciamo che è una disgrazia non preventivata. I temporali in quel modo al nord sono una cosa causale: da Firenze in giù ci siamo abituati che in mezz'ora piova quanto piove per tre mesi. Siamo realisti. Qui al nord invece al massimo può iniziare a piovere ora e finire tra tre giorni. Modalità diverse. E' anche perché quassù non uso mai l'ombrello: piove così gentile che è quasi inutile adoprarlo.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.