Potrebbe sembrare un pezzo poetico.

Oggi c’era quell’aria che era tra la primavera-ma-non-troppo, quella che ti fa sentire che hai sbagliato a vestirti ma che ti ricorda che da un momento all’altro potrebbe chiederti l’autostop Noè.
Oggi c’era quel sole da orario dopato che ti colpiva gli occhi, e c’era quel tepore in auto che forse è meglio anche aprire il finestrino perché è calduccio che ti sale al naso e ti da un po’ noia, e quindi fai anche un po’ la cosa tamarra di mettere un attimo la mano fuori del finestrinoa sentire l’aria che si sposta mentre la macchina è in moto.

Oggi, mentre tenevo la destra fuori dal finestrino un gentil augelletto mi ha cacato dritto dritto sulla falange del mignolo.

[Che culo eh.]


0 thoughts on “Potrebbe sembrare un pezzo poetico.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.