Il pigiama muccoso.

Il mio migliore amico d’infanzia si chiama Filippo.
Ora, saranno tre mesi che cerco di scrivere questo post. L’ho sempre ricancellato temendo che venisse fuori un qualcosa di pesante… Non riesco a fare un ritratto di una persona che conosco da vent’anni. Non senza cadere nello scontato, tenderei poi a tralasciare particolari che sembrano stupidi per me ma importanti per il lettore che scruta queste righe. Vediamo che si piò fare.
 
Filo tre anni fa decise di spostarsi dai luoghi natii come me. Solo che io con la maturità scientifica in tasca rimasi sempre in Italia. Lui, laureato in fisica, decise dopo che i concorsi come ricercatore e balle varie in diverse università italiane andarono a lucciole di spostarsi un po’ dippiù.
Se ne andò in Canada, Montreal.
 
Se mia nonna me ne sta facendo ancora una colpa di aver lasciato baracca e burattini e mio padre mi disse che ero una stupida a fare l’emigrante con le pezze al culo non oso immaginare cosa gli abbiano detto i suoi.
Decise di partire e di scegliere lo stato della foglia d’acero anche perchè aveva conosciuto una ragazza, Claire. Molto carina, simpatica.
L’anno scorso ci siamo rivisti al mare. Se ne tornò in Italia perchè due mesi prima la sua ragazza l’aveva lasciato.
 
«…son  rincasato, era con un’amiiica… mi ha detto che mi doveva lasciare perchè si era innamorata di qualcun altro…»
«È brutto ma capita…»
«E questo QUALCUN ALTRO la stava aiutando a fare le valigie…»
«Ehm…»
«Mi son fatto ripetere la cosa quattro volte. Alla quarta son svenuto. Ossia… era QUALCUNALTRA. Cioè, io sono un uomo sensibile… mi capisci…?»
 
L’uomo sensibile si è ridotto peggio di una larva per un anno. Un mesetto fa è tornato a trovarmi qui. Dimagrito di dieci chili, occhiaie da onanista (oddio, potrebbe essere malassorbimento intestinale però capitemi… dallo shock del non sapere più se una donna avanti sia di una parrocchia o dell’altra il tizio ci è andato un po’…), pigiamino muccoso quando si metteva a dormire in branda. Uno spettacolo di uomo.
 
«Cioè, co’ sto pigiama… mi verrebbe voglia di togliertelo… ma per rubarti il pigiama, è troppo bello…»
«… stronza…»
 
E se ne è tornato in Canada, non offeso per la storia del pigiama ma per lavorare. Perchè lì il lavoro se studi qualcosa di serio lo trovi ancora (cit.)
Adesso pare che anche sentimentalmente qualcosa rinizi a girare.
[P.s. Filì, si ruzza.]

0 thoughts on “Il pigiama muccoso.”

  1. Per quanto riguarda l’emigrare hanno rotto un po’ le palle anche a me, quando a 21 anni volevo andare in Veneto per lavorare coi disabili e, nonostante la cosa non sia andata in porto, ti capisco.

    Per il resto, credo di essere troppo libertino.

  2. o Fran

    nei momenti in cui ti fanno più male

    i commenti dei tuoi genitori

    per le scelte che hai fatto, ricordati

    che se non le avessi fatte

    ora saresti meno te stessa…

    Jz

  3. non so cosa dire… un tradimento e la rottura di un rapporto non si sopportano mai ma ho sempre pensato che se avvenivano per qualcuno dello stesso sesso… uno si sarebbe sentito meglio.

    so che suona idiotissimo ma se io venissi tradita per un altro uomo non penserei che sono IO il problema… ecco.

    ma probabilmente ho scritto una stronzata!

  4. Angusto: ehm, a me funge. Non so che dire…

    Juza: no problem, ho solo la mamma che mi sostiene ma mi basta ;)

    Sidgi: e infatti è il dramma interiore che ha vissuto il Filo.

  5. 1) grazie degli auguri!

    2) essere lasciati è sempre triste, non penso cambi se è per l’uno, l’altro o entrambi… i sessi che il partner vola via…..

    3) anche io quando sono emigrato da massa a marina di massa per lavorare mi hanno detto che ero matto…(ma in quel caso avevano ragione loro…!!!)

    baci!!

  6. Ma povero questo amico tuo.Oddio,in Canada secondo me sta una bellezza.E sull’essere lasciati…mah,io saro’ strana ma davvero preferirei che il mio ragazzo mi lasciasse per un uomo piuttosto che per una gran gnocca alta,bionda e piu’ giovane.Allora si che mi sentirei uno schifo…

    JunoLoire

  7. beh..sinceramente nn mi garberebbe molto se un domani trovassi il mio uomo a letto con il suo amante..immagino la scena..brrrr..meglio la bionda tettona e cervellona. ;-P

Rispondi