Turismo naturalistico svedese ai vertici delle preferenze dei viaggiatori stranieri

Foto: Clive Tompsett, una donna con tre bambini accampati in riva al lago

La Svezia al secondo posto, proprio il tipo di Norvegia, quando i potenziali visitatori pensano spontaneamente a paesi che offrono esperienze di natura sostenibile. Mostra un sondaggio tra il gruppo target commissionato da Visit Sweden nei più importanti mercati di visitatori Germania, Francia, Regno Unito e Stati Uniti.

Il secondo posto è un miglioramento rispetto a un quarto posto nel 2018. Questo è il risultato di quattro anni di sforzi continui e mirati per il turismo naturale sostenibile, che Visit Sweden ha implementato insieme, tra l’altro, all’Agenzia svedese per la crescita, alle società di turismo naturale, alle organizzazioni turistiche regionali, alle destinazioni e agli imprenditori. La collaborazione di lunga data con il settore dell’ospitalità ha portato, tra le altre cose, a importanti campagne come la Svezia su Airbnb, The 72 Hour Cabin e The Edible Country, che hanno avuto un grande impatto internazionale. Inoltre, l’iniziativa ricorrente annuale “Forum for Nature Tourism” e l’ospite del World Congress for Nature Tourism – Adventure Travel Summit a Göteborg 2019, hanno contribuito a migliorare la posizione.

Già nel 2018, Visit Sweden ha scoperto che il numero di ricerche online per la Svezia in combinazione con parole chiave sulla natura è aumentato fino al 28% tra il 2017 e il 2018; la media in Europa era dell’11 percento. Ma è solo ora nel 2020 che si può vedere un cambiamento di posizione, il numero 2 al mondo.

– Sono estremamente orgoglioso di aver raggiunto l’obiettivo che ci siamo prefissati nel 2016, ovvero di essere uno dei paesi più associati al mondo per i nostri viaggiatori quando si tratta di turismo naturale nei nostri mercati di riferimento. Ciò dimostra che il lavoro di collaborazione metodica e di lungo termine produce risultati, afferma Jenny Jonevret, titolare del programma per il turismo sostenibile della natura a Visit Sweden.

Il sondaggio di quest’anno indica che, a differenza del passato, il gruppo target non è solo alla ricerca di esperienze nella natura, ma ha l’ambizione di scegliere fornitori e destinazioni che privilegiano la sostenibilità.

– Proprio in questi tempi straordinari con Covid-19, che ha reso grande la necessità della distanza sociale, ci sono molti segnali che ancora più persone nel mondo richiederanno viaggi legati alla natura. Il fatto che in questa situazione sia riuscito a consolidare la Svezia come destinazione naturale sostenibile è incredibilmente importante per l’industria del turismo quando i turisti stranieri possono, ottenere e voler viaggiare di nuovo. Turismo naturale sostenibile, ovviamente continueremo a lavorare con noi, afferma Jenny Jonevret.

Informazioni sul sondaggio

Il sondaggio è stato condotto da IPSOS per conto di Visit Sweden in Germania, Regno Unito, Francia e Stati Uniti a metà marzo 2020. Il gruppo target era costituito da curiosi esploratori incentrati sulla natura.

Informazioni sul programma di turismo naturalistico

Il governo svedese ha dato a Visit Sweden risorse extra per aumentare la consapevolezza della Svezia come destinazione naturale a livello internazionale. L’iniziativa è iniziata nel 2015 ed è stata formata nel programma “Natura sostenibile ed ecoturismo nelle campagne”. Maggiori informazioni sull’assegnazione del programma Visit Sweden


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.